Home · Azienda · Certificazioni · Patentino di Saldatura · Servizi e Attività · EN 1090 · EN ISO 3834 · Direttiva PED · Bacheca Partecipanti · Contattaci · Politica della Qualità 16 Dicembre 2019 05:30
Navigazione
Home
Azienda
Certificazioni
Patentino di Saldatura
Servizi e Attività
EN 1090
EN ISO 3834
Direttiva PED
Bacheca Partecipanti
Contattaci
Politica della Qualità

Link
FAQ
Login
Nome Utente

Password



Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.

Controlli e Ispezioni
TQW dispone di Welding Inspector e personale qualificato II Livello in conformità alla Normativa Europea EN 473/ISO 9712 per il metodo VISIVO (VT), Liquidi Penetranti (PT),Magnetoscopia (MT) e Radiografia (RT).

Pezzi di piccole dimensioni vengono controllati presso il nostro Laboratorio.
Per i controlli di pezzi di medio grosse dimensioni i controlli vengono effettuati in campo o presso l'Azienda.

QUALCHE INFORMAZIONE SUI CONTROLLI

-> CONTROLLO VISIVO

Cos'è il Controllo Visivo?
Il controllo visivo è il primo controllo che viene effettuato a seguito di una lavorazione come ad esempio la SALDATURA.
Per semplice che sia, il controllo deve essere condotto da personale formato, con esperienza e competenze e deve essere condotto in conformità alle norme vigenti.
Il giudizio finale di un esame visivo non può essere dettato dal semplice buon gusto dell'operatore ma del rispetto delle tolleranze relative alla qualità richiamate dalle normative (es. ISO 5817 / ISO 10042)
Seppure lo strumento di controllo generalmente è l'occhio umano, l'operatore deve conoscere le condizioni ideali per eseguire il controllo.

-> CONTROLLO LIQUIDI PENETRANTI

Cos'è il controllo con liquidi penetranti?
E' un metodo di controllo utilizzato per rilevare discontinuità affioranti in superficie.

Come funziona?
Consiste nell'applicare un liquido colorato o fluorescente sulla superficie del pezzo da controllare ed attendere che lo stesso possa infiltrarsi in eventuali difetti affioranti in superficie.
Dopo accurato lavaggio ed asciugatura del pezzo si applica un talco che porta in superficie il liquido rimasto incamerato nelle difettosità.

Ad esame ultimato nel caso di difetti si noterà un'indicazione rossa su sfondo bianco (nel caso di controllo con liquidi a contrasto di colore)

Su quali materiali si può eseguire il controllo?
Su tutti i materiali che non presentano una grande porosità superficiale

Chi può eseguire il controllo?
Un operatore certificato EN 473/ISO 9712 nel caso di Normativa europea o ASNT nel caso di normativa Americana, che abbia quindi avuto una formazione adeguata e verificata mediante un esame finale.

-> CONTROLLO MAGNETOSCOPICO

Cos'è il controllo Magnetoscopico?
E' un metodo di controllo "non distruttivo" utilizzato per rilevare discontinuità superficilai affiornati o "sotto pelle/non affiornati".

Come funziona?
Consiste nell'applicare un campo magnetico sulla del pezzo da controllare ed applicare una polvere ferro-magnetica la quale si aggrega in prossibiltà dell'impefezione. Il risultato dell'esame è pressochè istantaneo.
Nel caso di controllo in luce bianca o naturale e su materiali da controllare si deve applicare una lacca di contrasto

Ad esame ultimato nel caso di difetti si noterà un'indicazione coloratas su sfondo bianco (nel caso di controllo in luce bianca o naturale

Su quali materiali si può eseguire il controllo?
Su tutti i materiali Ferro-magnetici. No Acciai Inox austenitici (AISI 316, 304, etc ..., Alluminio e sue leghe, Rame e sue leghe, etc...)

Chi può eseguire il controllo?
Un operatore certificato EN 473/ISO 9712 nel caso di Normativa europea o ASNT nel caso di normativa Americana, che abbia quindi avuto una formazione adeguata e verificata mediante un esame finale.

-> CONTROLLO RADIOGRAFICO

Cos'è il controllo Radiografico?
E' un metodo di controllo "non distruttivo" utilizzato per rilevare discontinuità sia affioranti che all'interno del materiale. E' definito un controllo volumentrico ovvero permette di verificare tutta la sezione resistente.

Come funziona?
Consiste nel fare attraversare un fascio di energia (raggi X o raggi gamma) attraverso il particolare da controllare. Il fascio raggiunge una lastra radiografica che viene impressionata (come ad esempio avviene nelle pellicole fotografiche). Successivamente la lastra dovrà essere sviluppata ed a seguito di ciò l'operatore potrà valutare le indicazioni riportate su tale supporto.

Su quali materiali si può eseguire il controllo?
Su tutti i materiali.

Chi può eseguire il controllo?
Un operatore certificato EN 473/ISO 9712 nel caso di Normativa europea o ASNT nel caso di normativa Americana, che abbia quindi avuto una formazione adeguata e verificata mediante un esame finale.

Commenti
ATTENZIONE, un controllo eseguito con poca cura potrebbe non mettere in evidenza difettosità che potrebbero compromettere il buon funzionamento del particolare in esercizio.
E' importante che la persona addetta al controllo abbia sufficiente competenza e conoscenza del metodo di controllo.